mercoledì 1 dicembre 2021

2 dicembre 2021: la Milano Noir di Borderfiction


 
Il 2 dicembre 2021 alle ore 21.00, all'Admiral Hotel (v. Domodossola 16, Milano, ingresso libero) Borderfiction Eventi presenta una serata condotta da Andrea Carlo Cappi e Giancarlo Narciso, con la partecipazione di Elena Porcelli, autrice di Fragranza di reato-Città in giallo: Milano (volumi 1 e 2, Placebook Publishing), Francesco G. Lugli, Gian Luca Margheriti, Ferdinando Pastori, Sergio Rilletti, co-autori dell'antologia Menegang-Milano noir dagli anni '50 a oggi (a cura di A. C. Cappi, da un'idea di Albina Olivati e A. C. Cappi, Borderfiction Eventi).

Milano è stata una delle prime città del giallo italiano, non solo perché nel 1929 vi è nata la collana che ha dato il nome al genere, Il Giallo Mondadori, ma perché già nel 1935 De Angelis vi ambientò i romanzi del primo personaggio seriale del poliziesco nazionale, il commissario De Vincenzi. Quando ancora il mystery made in Italy non era di moda, Milano fu lo scenario dei romanzi con Duca Lamberti e di parecchi racconti di Giorgio Scerbanenco, così come delle indagini del Giulio Ambrosio di Renato Olivieri, autori che aprirono la strada alla Scuola dei Duri di Andrea G. Pinketts nel 1993. La città continua a essere un vivaio di scrittori tra il giallo e il noir, non tutti sotto adeguati riflettori mediatici. Fino a questa sera.

FRAGRANZA DI REATO (Città in giallo: Milano), volume 1 e volume 2
romanzo di Elena Porcelli
PlaceBook Publishing

Milano, primavera 2018: Rosa Mantovani, maresciallo dei Carabinieri, affronta il caso della scomparsa di una presentatrice televisiva. Non è l’unica sparizione misteriosa di personaggi in vista in città, tanto da far sospettare l’esistenza di un serial killer. Al fianco del maresciallo si schiera il noto giornalista Marco Darsi, specializzato in cronaca nera, ma non è detto che ci si possa fidare troppo di lui... Un giallo in due parti da una scrittrice-giornalista che condivide con il suo personaggio il fiuto per i delitti e per i profumi.

antologia a cura di Andrea Carlo Cappi
Borderfiction Edizioni

Otto decenni in nero in altrettante storie noir milanesi, nel solco della Scuola dei Duri di Andrea G. Pinketts: un colpo anni ‘50 ricostruito da Andrea Carlo Cappi; il celebre Duca Lamberti rievocato da Giancarlo Narciso (già vincitore del Premio Scerbanenco 2006); un delitto anni ‘70 immaginato dalla giornalista-giallista Albina Olivati (vincitrice del premio ‘Una vita per la cronaca’ 2021); il buio degli anni ‘80 secondo Stefano Di Marino; un ritorno al pulp anni ‘90 con Ferdinando Pastori; un killer anni 2000 da Francesco G. Lugli; una rapina a doppio taglio da Sergio Rilletti; fino ai giorni nostri con una resa dei conti raccontata da Gian Luca Margheriti.

Nessun commento:

Posta un commento

Iperwriters - Biodiversità invisibili: vecchiaia

Photo: Rinson Chory from Unsplash Iperwriters - Editoriale di Claudia Salvatori Venerdì, ore 13. Ormai avrete capito che la nave Iperwriters...