I gialli di Albina Olivati



La scrittrice Albina Olivati è nata ad Arona (Novara) e vive a Milano dopo avere trascorso un bel pezzo della sua vita a Sondrio. Qui, abbandonato l'insegnamento, è passata al giornalismo: nel capoluogo valtellinese ha lavorato per lo storico quotidiano L'Ordine, quindi come responsabile della redazione locale de Il Giorno; ha partecipato alla fondazione di Radio Sondrio, una delle prime emittenti locali, ed è stata corrispondente per la sede regionale RAI della Lombardia. Trasferitasi a Milano, ha continuato a lavorare per Il Giorno nella redazione centrale. Dalle esperienze di cronaca e di vita vissuta ha tratto ispirazione per i suoi romanzi e racconti gialli, in cui si mescolano intreccio, indagine, ironia e commedia umana. La sua serie, ambientata nell'Italia dei primi anni Settanta, vede come insolito protagonista Ersilio Salvi, professore di matematica e investigatore per caso, coadiuvato dalla collega Clementina Olmi, professoressa di inglese. Albina Olivati ha pubblicato Termine corsa e Il Bagno di Apollo, disponibili in volume e ebook da Edizioni DrawUp. Ha partecipato inoltre all'antologia Delitti alla milanese (RaccontaMi/Excalibur) e da una sua idea è nata l'antologia Menegang (Borderfiction Edizioni), cui prende parte con un racconto lungo con il professor Ersilio Salvi. Nel 2021 le è stato conferito il premio Una vita per la cronaca.


TERMINE CORSA

Leggi la recensione

Guarda il booktrailer

Acquistalo in volume o ebook da

Edizioni DrawUp

IBS

Amazon

Mondadori

Feltrinelli


IL BAGNO DI APOLLO

Leggi la recensione

Guarda il booktrailer

Acquistalo in volume o ebook da

Edizioni DrawUp

IBS

Amazon

Mondadori

Feltrinelli


Dicono lettrici e lettori:

L'autrice

'Ironica e acuta, con molto senso di diplomazia come giornalista, come giallista è avvincente.'

'Conosciuta a una presentazione di libri, mi è rimasta nel cuore.'

'Sempre un passo avanti!'

Il Bagno di Apollo

'Il secondo titolo di una serie, mi auguro lunga, di romanzi gialli scritti da Albina Olivati. Anche questo è ambientato in Valtellina, che come altri luoghi della provincia italiana apparentemente pacifici e sonnolenti, si rivela complice di intrighi e delitti sorprendenti. Sono una lettrice di gialli, dai gusti piuttosto difficili. Quelli di Olivati, con la coppia di insegnanti detective per caso sono ben congegnati, ironici e arguti.'

Termine corsa

'Una trama bellissima, personaggi ben disegnati. Ottima scrittura!'

'Bellissimo giallo valtellinese'


Nessun commento:

Posta un commento

2 dicembre 2021: la Milano Noir di Borderfiction

  Il 2 dicembre 2021 alle ore 21.00, all'Admiral Hotel (v. Domodossola 16, Milano, ingresso libero) Borderfiction Eventi presenta una se...